Alimenti - HACCP


Polisoluzioni s.r.l. - in collaborazione con il raggruppamento di professionisti Studio PC svolge attività di consulenza, progettazione e formazione nel campo dell'igiene e sicurezza alimentare.

In concreto la ns. attività riguarda ad esempio:

-Consulenza e progettazione per le pratiche necessarie per l'inizio dell'attività (Dichiarazione di Inizio Attività - D.I.A. - ex Autorizzazione Sanitaria).

- Consulenza per modifiche sostanziali dell'attività in corso e relative autorizzazioni.

- Consulenza per l'applicazione del sistema di HACCP, comprendente l'elaborazione del Piano di autocontrollo e la formazione dei responsabili e degli addetti alle attività alimentari.

La normativa vigente riguardante l'igiene degli alimenti (Reg. CE 852/04, Reg. CE 853/04, Reg. CE 854/04, Reg. CE 882/04 che costituiscono il cosiddetto “pacchetto igiene” entrati in vigore dal 1 Gennaio 2006) impone fra gli altri adempimenti, ai soggetti pubblici e privati che svolgono attività nel settore alimentare, l'applicazione di un sistema o manuale di autocontrollo finalizzato alla garanzia dell'igiene dei prodotti alimentari trattati.

In tale ambito è previsto l'H.A.C.C.P "Hazard Analisis Critical Control Point" e cioè "Analisi dei Rischi e controllo dei Punti Critici" lungo tutta la filiera produttiva di un alimento, dalla Preparazione alla Somministrazione.  I principi dell’ HACCP sono utilizzati per la realizzazione del manuale di autocontrollo,che ogni responsabile dell’impresa alimentare deve predisporre,in quanto grazie a questi è possibile identificare i rischi specifici (di origine biologica, chimica o fisica) e infine permettono l'attuazione di misure specifiche per loro controllo e per l’attuazione di misure correttive sia alla fine che durante il processo produttivo.

Il D.Lgs. 193/07, in vigore dal 24/11/2007, introduce il  sistema sanzionatorio in riferimento al pacchetto igiene; permane il sistema prescrittivo secondo cui gli organi di controllo preposti concedono all'impresa un periodo di tempo per l'eliminazione delle difformità ,sia in caso di non conformità che di inadeguatezze, riscontrate. Esempi di sanzioni applicate nell’immediato in casi di non conformità (situazioni gravi e rischio immediato) dall’organo di vigilanza preposto sono:

- effettuazione illecita di lavorazioni che prevedono l’obbligo del riconoscimento CE: da 5.000 a 30.000 euro.;

- mancanza di  notifica dell’attività (ex autorizzazione sanitaria): da 1.500 a 9.000 euro;

- variazione di attività non comunicate: da 500 a 3.000 euro;

- mancato rispetto requisiti igienici: da 500 a 3.000 euro;

- mancata redazione del piano HACCP e assenza di verifiche analitiche: da 1.000 a 6.000 euro;

 

Nel caso in cui vengano riscontrate delle inadeguatezze (situazioni medie o lievi) sia sul piano di autocontrollo che nelle pratiche lavorative  è sempre previsto l'istituto della "prescrizione" e quindi l'obbligo di ottemperare entro i termini temporali imposti e solo  in caso di mancata adempienza entro tali termini, all'impresa viene applicata una sanzione da 1.000 a 6.000 euro, a seconda della norma e dell’inadempienza.

Occorre tenere presente che ogni Regione può integrare la normativa nazionale.

Ad esempio, per la Regione Toscana, è prevista la formazione specifica degli operatori del settore alimentare così come indicato dalla delibera della Regione Toscana 559/08 che revoca il DGR 1388/04 che individua un percorso formativo minimo di 4 ore e eventualmente implementato a seconda dell’attività, della responsabilità e della fascia di rischio di appartenenza dell’impresa alimentare in oggetto. L’aggiornamento infine deve essere previsto a cadenza quinquennale.

Tra i vantaggi conseguenti dall'applicazione del sistema di autocontrollo HACCP vi sono tra l'altro: il rispetto degli obblighi di legge per non incorrere nelle sanzioni; maggiori garanzie sui prodotti alimentari (igienicamente più sicuri e di miglior qualità); commercializzazione del prodotto facilitata in ambito europeo; velocizzazione della procedura per la eventuale adozione di un Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001.

 

Zone operative per i progettisti e consulenti dello Studio PC:

Operiamo principalmente in Toscana (specie a Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, Pisa, Massa carrara, Livorno, Siena, Arezzo, Grosseto), Lombardia (specie a Milano, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio, Varese), Piemonte (specie a Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano - Cusio - Ossola, Vercelli), Valle d'Aosta (specie ad Aosta), Trentino Alto Adige (specie a Trento e Bolzano), Friuli Venezia Giulia (specie a Trieste, Gorizia, Pordenone, Udine), Veneto (specie a Venezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza), Emilia Romagna (specie a Bologna, Ferrara, Forli - Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini), Liguria (specie a Genova, Imperia, La Spezia, Savona), Umbria (specie a Perugia e Terni), Marche (specie ad Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino), Lazio (specie a Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo), Abruzzo (specie a L'Aquila, Chieti, Pescara, Teramo), Molise (specie a Campobasso, Isernia), Campania (specie a Napoli, Avellino, Benevento, Caserta, Salerno), Calabria (specie a Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia), Puglia (specie a Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Barletta - Andria - Trani), Basilicata (specie a Potenza, Matera), Sicilia (specie a Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani), Sardegna (specie a Cagliari, Nuoro, Oristano, Sassari, Carbonia - Iglesias, Medio Campidano, Ogliastra, Olbia - Tempio).

Sono state attivate e/o sono in corso di attivazione le parternerships per coprire tutto il territorio nazionale italiano. Polisoluzioni s.r.l. - Studio PC è disponibile a valutare la possibilità di svolgere la propria attività anche fuori dall'Italia.



Share/Bookmark